Quali organi possono essere trapiantati: l’intestino2018-07-14T11:48:21+00:00

L’intestino è la parte del canale alimentare compresa tra lo stomaco e l’apertura anale che si suddivide in intestino tenue ed intestino crasso, ad ognuna di queste due porzioni corrispondono compiti distinti:

  • nell’intestino tenue avviene l’ultima parte del processo di digestione degli alimenti e l’assorbimento dei principi nutritivi;
  • nell’intestino crasso viene completato l’assorbimento di acqua e altre sostanze, permettendo il passaggio dalla forma liquida alla forma solida degli scarti.

Il trapianto dell’intestino viene eseguito nei casi di insufficienza intestinale cronica irreversibile, di impossibilità di gestione della nutrizione parentale domiciliare prolungata, di neoplasie addominali localmente invasive, di resezioni intestinali massive con impossibilità alla ricostruzione della continuità dell’intestino, di insufficienza intestinale post-chirurgica e nei casi di qualità di vita molto scarsa.